Coronavirus, ricoveri quasi azzerati

Un ultimo ricoverato in ospedale e tre quarti delle strutture per anziani senza alcun positivo: l’emergenza coronavirus è di fatto rientrata, nonostante non sia ancora ora di abbassare la guardia. Nel Bellunese, sono stati effettuati oltre 39 mila tamponi, con 1.177 positività riscontrate. Ad oggi, rimangono 84 persone positive, di cui solo una ricoverata in ospedale e 29 ospiti delle case di riposo. Altre 9 lavorano nelle strutture per anziani, alcune delle quali, nel periodo peggiore, avevano avuto decine di contagiati tra gli utenti. Intanto, da oltre un mese sono ripartite diverse attività ordinarie negli ospedali. Tra il 4 maggio e il 7 giugno, sono state erogate oltre 182 mila prestazioni e 1.496 interventi chirurgici distribuiti tra gli ospedali di Belluno, Feltre, Agordo e Pieve di Cadore. Negli ospedali, in queste settimane, c’è stato un gran trambusto, nelle scuole invece un lungo silenzio, che, al netto degli esami di fine ciclo, verrà rotto soltanto in autunno dal ritorno in aula dei ragazzi. Si discute ancora sulla data (con l’incognita elezioni) e sulle modalità di protezione individuale. Il presidente della Regione Luca Zaia si schiera.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp