Covid: la riorganizzazione degli ospedali bellunesi

Mentre si registrano altri decessi in Ulss Dolomiti, due pazienti Covid di 98 e 80 anni, continua la battaglia al Coronavirus. I numeri aggiornati ad oggi: 658 i positivi, 77 i decessi, 40 i ricoverati in area non critica a Belluno, 6 in terapia intensiva. Negli ospedali di comunità di Belluno e Agordo i pazienti sono complessivamente 46, in Veneto i tamponi positivi sfondano il tetto dei 18.000. E sulla linea tracciata ieri dalla regione, l’Ulss 1 riorganizza l’attività ospedaliera: da lunedì per accedere ai servizi occorrerà la prenotazione telefonica, eccezion fatta naturalmente per quel che riguarda l’area di pronto soccorso. L’accesso sarà consentito solo a chi ne farà richiesta e non agli accompagnatori, salvo casi di necessità. Prevista poi la preparazione di percorsi specifici all’interno degli ospedali a garanzia del distanziamento sociale.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp