Vaccinazioni, chiamata per i “ritardatari” (medici inclusi)

Oltre metà dei bellunesi ha completato il ciclo, ma negli ospedali c’è anche chi non l’ha nemmeno iniziato: incognite sull’organizzazione dei servizi a seguito delle sospensioni.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp