Acc, l’odissea continua

Davanti a politica e sindacati, la proprietà ribadisce: “Ce ne andiamo”