A Mel finanziati di 2 milioni per il recupero dei luoghi culturali dimenticati

Le opere riguarderanno il Tempio del Segusini che rimarrà sacrario, ma diventerà anche uno spazio capace di ospitare mostre, iniziative storiche ed educative e l’ex chiesa di San Pietro, futuro polo artistico-culturale.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp