A Cortina d’Ampezzo i controlli anti contagio

“Obbiettivo raggiunto per i controlli a Cortina e nella Valboite in previsione dell’atteso weekend di Pasqua” ha fatto sapere il primo cittadino di Cortina Gianpietro Ghedina. Strade deserte, in una giornata, come quella di ieri, che di fatto in quanto domenica, si presentava già di per sé con meno possibilità di uscita in quanto anche gli esercizi commerciali previsti erano chiusi. I controlli aerei, assieme alla comunicazione sul territorio dei previsti controlli, hanno certamente fatto da deterrente per chi si era pianificato di salire per festeggiare la sua Pasqua in montagna, nella seconda casa. A Tai di Cadore, snodo fondamentale per l’eventuale entrata in direzione Cortina, una pattuglia della Polizia di Stato con i suoi uomini hanno verificato possibili irregolarità delle auto in transito. Lungo lo stesso rettilineo più a nord, un’altra pattuglia dei Carabinieri monitorava i passaggi in uscita. Nessun posto di blocco tuttavia tra un comune e l’altro, il che ha consentito qualche spostamento tra comuni vicini, ma di fatto, stando a quanto traspare dai controlli, nessun nuovo arrivo e quindi nuovo rischio per gli abitanti di queste zone.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp