Gli aiuti alle imprese e al turismo

“Ammontano ormai a 50 milioni di euro i vari plafond che le Banche di Credito Cooperativo operanti in Veneto hanno accordato a Fidi Impresa & Turismo Veneto per sostenere le esigenze di liquidità delle imprese colpite dall’emergenza straordinaria Covid-19”. A dichiararlo Massimo Zanon, Presidente di Fidimpresa, che continua: “Sono nuove linee di credito straordinarie che le imprese potranno richiedere, rivolgendosi alle loro banche per il tramite di Fidimpresa, per ottenere finanziamenti fino a 120 mila euro di durata tra i 18 e i 36 mesi e con preammortamento di 6 mesi a condizioni particolarmente vantaggiose sia da parte delle banche, che del Confidi”. “E’ un momento difficilissimo della nostra storia, e mai come adesso appartenere ad un Sistema organizzato e coordinato acquisisce un valore inestimabile ed offre una speranza concreta alle migliaia di micro, piccole e medie imprese che oggi rappresentiamo” ha dichiarato il presidente di Confcommercio Belluno Paolo Doglioni. Soddisfatto anche il presidente di Federalberghi Belluno Dolomiti Walter De Cassan: “Il ruolo di Fidimpresa è di essere vicino a tutte le imprese turistiche della nostra regione per assisterle per rinegoziare anche le moratorie sui finanziamenti e sui mutui, che dovranno prevedere le nuove scadenze quanto meno nell’estate del 2021”. E sempre in ambito turistico, dalla Regione giunge la proroga al 9 giugno 2020 del termine di presentazione delle domande del bando del POR FESR in materia di promozione turistica, e più precisamente “per l’attivazione, sviluppo, consolidamento di aggregazioni di PMI per interventi che favoriscano l’orientamento alla domanda turistica e ai mercati internazionali”. Complessivamente la dotazione finanziaria è di 2,5 milioni di euro. “Questa situazione di emergenza – ha spiegato l’assessore al turismo Caner – ha determinato un quadro totalmente modificato anche per le strategie di breve e medio periodo delle imprese e dell’intero sistema turistico, che dovranno recuperare il proprio posizionamento sui mercati internazionali, destabilizzati dalle conseguenze della pandemia”.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp