Il Prefetto Cogode: “state a casa”

Prefettura di Belluno in prima linea contro l’emergenza Coronavirus. Nel suo ruolo di coordinamento, Palazzo dei Rettori sta chiamando a raccolta, sempre a distanza attraverso le video conferenze, le istituzioni che fanno parte del Comitato ordine e sicurezza per un momento di confronto sui problemi insorti tra popolazione e commercianti dopo il decreto del 9 marzo, ma anche per un’attività di controllo e monitoraggio sull’attuazione delle norme prescritte dal Governo. Sono molti infatti i dubbi in merito alle restrizioni di queste settimane: 150 le chiamate odierne alla Prefettura per chiedere lumi sui dettagli operativi del provvedimento. Fatti salvi due esercizi del Bellunese, sanzionati per apertura oltre il limite di orario consentito però, non si segnalano episodi di violazione delle regole: cittadini virtuosi dunque, con l’auspicio che si continui in questo modo.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp