“Non ci sono elementi a supporto dell’ipotesi estorsiva”

Così il comandante dei Carabinieri col. Sulpizi sull’esplosione che ha distrutto una pizzeria a Pieve di Cadore, “al momento tuttavia tutte le ipotesi rimangono al vaglio”. Gli inquirenti cercano un movente. Ancora nessun iscritto nel registro degli indagati.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp