proteste per la chiusura del reparto natale dell’ospedale di Pieve di Cadore.

L’elicottero del SUEM era impegnato e una mamma, alla quale si era staccata la placenta all’ottavo mese di gravidaza, è stata trasportata in ospedale a Belluno in ambulanza, rischiando di perdere il bambino. Alessandra Buzzo, consigliera in Unione Montana, è portavoce del malcontento del territorio per il punto nascite chiuso a Pieve di Cadore.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp