Unione Montana Feltrina: sì al turismo di prossimità

Un turismo lento e sostenibile, che si possa praticare in spazi ampi e salubri: sarà questo il punto di forza del territorio feltrino una volta passata l’emergenza sanitaria. L’assessore al turismo dell’Unione Montana Feltrina Dario Scopel ipotizza che il viaggiatore possa da qui in avanti essere portato alla ricerca di posti poco affollati, all’aria aperta, in cui rigenerarsi al riparo dalle preoccupazioni di un possibile contagio. Nei giorni scorsi Scopel ha scritto al Consorzio Dolomiti Prealpi affinchè aderisca alla campagna #iocamminoinitalia, riscontrando l’immediato interesse del Consorzio stesso.

Ti è piaciuto il video? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp